logo

La tavola esposimetrica

esposimetro_tavola_esposimetricaLa tavola esposimetrica è uno schema di riferimento che permette di sapere, in base ad un particolare valore esposimetrico (EV), ovvero in base alla quantità di illuminazione presente in una scena, quali sono le coppie di tempo e diaframma equivalenti per ottenere una fotografia esposta correttamente. Tutte le macchine fotografiche digitale e quasi tutte le reflex di piccolo formato dispongono di esposimetro e regolazioni automatiche che potrebbero far sembrare inutile o anacronistica la tavola esposimetrica. In realtà può ancora essere molto utile per lavorare su tempi molto lunghi o con diaframmi molto chiusi che eccedono i limiti dell’elettronica delle macchine. Ad esempio se fotografiamo con tempi lunghissimi in posa B, siamo noi a decidere per quanto tempo lasciare aperto l’otturatore. Grazie a questa tavola possiamo avere un riferimento più preciso, magari partendo dalla lettura del nostro esposimetro.

Se possedete una macchina fotografica che non ha un esposimetro, come ad esempio una macchina di grande formato a pellicola, oppure vi siete auto-costruiti una macchina a foro stenopeico,  questa tabella vi sarà utile per ottenere buone fotografie riducendo il ricorso alla buona sorte!

La sensibilità di riferimento è di 100 ISO.

Tempi di esposizione in secondi o minute (m), per vari valori di esposizione e numeri f
EV numeri(diaframmi)
1.0 1.4 2.0 2.8 4.0 5.6 8.0 11 16 22 32 45 64
−6 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m 256 m 512 m 1024 m 2048 m 4096 m
−5 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m 256 m 512 m 1024 m 2048 m
−4 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m 256 m 512 m 1024 m
−3 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m 256 m 512 m
−2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m 256 m
−1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m 128 m
0 1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m 64 m
1 1/2 1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m 32 m
2 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m 16 m
3 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m 8 m
4 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30 60 2 m 4 m
5 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30 60 2 m
6 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30 60
7 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15 30
8 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8 15
9 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4 8
10 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2 4
11 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1 2
12 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2 1
13 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4 1/2
14 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8 1/4
15 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15 1/8
16 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30 1/15
17 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60 1/30
18 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125 1/60
19 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250 1/125
20 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500 1/250
21 1/8000 1/4000 1/2000 1/1000 1/500
EV 1.0 1.4 2.0 2.8 4.0 5.6 8.0 11 16 22 32 45 64
numeri f (diaframmi)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)
Ho iniziato a fotografare per curiosità quando avevo 18 anni con una compatta che avevano comprato i miei genitori. Come si impara a parlare e a scrivere io ho imparato a fotografare, e sto ancora imparando. Affrontare gli aspetti artistici, stilistici e tecnici sono stati una conseguenza del percorso di apprendimento. Quando le esperienze della vita mi hanno dato qualcosa da raccontare l'ho fatto con la fotografia. Non ho ancora capito se per me sia più importante fotografare per me stesso o per gli altri. Sta di fatto che attraverso la macchina fotografica devo sforzarmi di prendere una posizione, un punto di vista, una personale interpretazione della realtà e al tempo stesso proporla ad altri.

Lascia un commento

*

captcha *